Racconti di viaggio

/Racconti di viaggio

Dispacci argentini #9: sotto le suole, Ushuaia.

20 Ottobre, 2019|Categories: Racconti di viaggio|Tags: , , |

Vedo le scure acque del canale di Beagle infrangersi contro il Saint Christopher, una vecchia imbarcazione arenata da più di cinquant'anni vicino alla battigia. Ciò significa una sola cosa: sono arrivato, dopo 3260 km so [...]

Dispacci argentini #8: L’indecisione dimora a 576 km da Ushuaia

18 Ottobre, 2019|Categories: Racconti di viaggio|

16 ottobre 2019 Sono le 18:00 e il cartello affianco a me dice che mancano 576 km per arrivare ad Ushuaia, l'arrivo ipotizzato di questo viaggio non pianificato. Tira un forte vento e il freddo se ne approfitta per incun [...]

Dispacci argentini #7: novità non previste dalla cordigliera

3 Ottobre, 2019|Categories: Racconti di viaggio|Tags: , , |

Sono arrivato dove volevo arrivare. Non avendo una meta ben precisa è stato abbastanza facile oltre che inevitabile. Come spiegavo prima di partire non erano previsti articoli in tempo reale, un po' come la neve che sta [...]

Dispacci argentini #6: Sulla strada per la fine del mondo

30 Settembre, 2019|Categories: Racconti di viaggio|Tags: , , |

Domani partirò per l'estremo Sud argentino. Potrei dire che è stata un'idea ben ponderata e pianificata da tempo ma mentirei. L'intenzione è quella di lasciare Villa Regina per andare fino ad Ushuaia, giù nella punta, e [...]

Dispacci argentini #5: Il galeone blu punta a nord

24 Settembre, 2019|Categories: Racconti di viaggio|Tags: , , |

C'è una freccia blu che da ormai 20 ore taglia in due l'asfalto e prova a risalire l'intera Argentina per portarmi a nord, nella provincia di Salta. Alle 20.30 puntuale ha lasciato la stazione di Villa Regina ed è scivol [...]

Dispacci argentini #2: ¡Benvenuto in Argentina!

18 Luglio, 2019|Categories: Racconti di viaggio|Tags: , , |

“Hanno ammazzato un taxista, per questo siamo in ritardo. L’accesso al parcheggio dell’aeroporto è bloccato, raggiungici dove vedi i lampeggianti della polizia”. È con questa breve telefonata che il mio contatto in Argen [...]

Dispacci argentini #1: Tempo liquido

15 Luglio, 2019|Categories: Racconti di viaggio|Tags: , , |

Non sono sicuro sia davvero il 13 luglio oggi, forse lo era già ieri e chissà in quale posto ha cominciato a non essere più il 12. Il tempo si è fermato o forse si è fatto in quattro, magari in cinque o sei, probabilment [...]

Una liquida serata a Cartagena

19 Aprile, 2018|Categories: Racconti di viaggio|Tags: |

All’interno di Cartagena vive un’altra città invisibile. Se ne sta nascosta dietro le facciate delle case coloniali, sotto le vie ciottolate e dietro i sorrisi dei venditori di frutta. Non la si può vedere nemmeno sapend [...]

Come (non) raggiungere Salento in Colombia – cronache di un turbolento viaggio colombiano

19 Gennaio, 2018|Categories: Racconti di viaggio|Tags: , |

Siamo da qualche parte in Colombia dove non dovremmo essere. A dire il vero avremmo dovuto raggiungere la nostra destinazione prima del tramonto, ma il sole qui è caduto già un paio d’ore fa. Ora a farla da padrone è la [...]

Storia di un birmano che sognava di spalare la neve a New York

18 Febbraio, 2017|Categories: Racconti di viaggio|Tags: |

Cosa hanno in comune un sarto, un autista di Tuk-tuk e un commesso di articoli da spiaggia? Niente, a meno che non vi troviate a Phuket e non vi siate imbattuti in Mr Ashiq. La prima volta che incontrai Mr Ashiq (si pron [...]

Bangkok e il Buddha Day: come cadere in una truffa e non capirlo

30 Settembre, 2016|Categories: Racconti di viaggio|Tags: , |

Il caso ha voluto che senza averlo programmato il nostro primo giorno a Bangkok coincidesse con il Buddha Day. Che fortuna! Quante probabilità ci sono di arrivare a Bangkok proprio nel giorno in cui si festeggia ufficial [...]

La Tomatina: oltre ai pomodori c’è di più

21 Settembre, 2016|Categories: Racconti di viaggio|Tags: |

Prendere parte a La Tomatina de Buñol si trovava al numero 32 della mia lista delle 100 cose da fare prima di morire e quest’anno ho avuto la fortuna di parteciparvi. Di per sè non c’è molto da raccontare. Si passa un’or [...]